PRESS RELEASE

VASCO BENDINI: "SEGNI DEL QUOTIDIANO"

Galleria SIX is pleased to present Vasco Bendini's exhibition "Signs of the Daily", in collaboration with RCM Galerie in Paris and Archivio Vasco Bendini in Rome.

​

The works on display have been selected with the intention of highlighting an aspect of Bendini's language: that of the relationship with the art of signs ,with a research close to an aesthetics involving both handwriting and writing. A writing inevitably rhythmic and never tonal , made of sharp and restless signs , dissonant and surprising, that outline an innovative and acute and conscious thought. The first works with these features were already made in 1950, using Indian ink and sometimes graphite; several others, larger in size, were made employing tempera on paper.  Works that Vasco Bendini will call "Segni Segreti - Secret Signs".

​

A pupil of both Giorgio Morandi's and Virgilio Guidi's, Vasco Bendini finds and recognize himself in the intellectual dimension of his time. A cultural dimension far from the sinister Italian debate of those times between " either abstraction or figuration" But also far from the abstract line proposed by Lionello Venturi during the Venice Biennale in 1952, with the Group of Eight Italian Painters, where the exhibited works still resented the conditioning of the historical avant-gardes of the early twentieth century (Cubism and Rayonism in particular).

​

Bendini, starting from 1950, expressed himself with signs, stains and gaunt gestures with or without color, faithful to the rigor of his own thought , witness of a wider and universal change in trend, contemporary to what was already happening elsewhere.

​

Vasco Bendini has lived and worked throughout his long life daily devoting himself to an intense and fierce practice,always surprising himself by his own doing.

​

He once said:

​

"Art is a happy accident leading me to an unexpected destination "

​

Born in 1922 in Bologna, he died in Rome on January 31, 2015

​

In November a catalog will be published by Galleria SIX and RCM Galerie, with a commentary by Marcella Valentini Bendini and an essay by Terry Atkinson

​

Among his first personal exhibitions :

​

 '53 Gallery La Torre - Florence by Francesco Arcangeli,

​

 '56 Galleria La Loggia -Bologna by Franco Russoli,

​

 '58 Galleria Milione -Milano by Francesco Arcangeli,

​

'58, '59, '61 and '63 personal exhibitions at the Galleria L'Attico- Rome,

​

 '61 Galleria Apollinaire- Milan by Oreste Ferrari,

​

 '63 McRoberts and Tunnard Gallery - London by Francesco Arcangeli

​

 '64 Venice Biennale with a personal room presented by Maurizio Calvesi ; Galleria L'Attico- Rome by Giulio C. Argan,

​

 '67 Bentivoglio studio -Bologna by Francesco Arcangeli

​

 '72 again at the Venice Biennale, with a personal room

​

73/74 Decima (Tenth) Quadriennale of Rome, Palazzo delle Esposizioni invited by Filiberto Menna and Maurizio Calvesi,

​

'76 Modern Art Museum of Saarbruecken by Maurizio Calvesi,

​

'77 Museum of Modern Art Saarlouis, Germany,

​

'78 Galleria d'Arte Moderna- Bologna by Renato Barilli and Sandro Sproccati.

​

Among the many prizes, in 2002 the Career Award at Museo di Lissone with an anthological exhibition curated by Flaminio Gualdoni and in 2010 at MAR -Ravenna together with Georges Mathieu and Arnulf Rainer, curated by Claudio Spadoni

​

Recent personal exhibitions include:

​

2013 Museum of Contemporary Art MACRO, Rome, curated by Gabriele Simongini

2016 National Academy of St. Luca, Rome, curated by Fabrizio D'Amico

​

Galleria Six: Oct.21 to Dec 14, 2017. Opening at 6:30 pm, www.galleriasix.it

​

RCM Galerie: from Oct. 25 to Dec. 4, 2017 www.rcmgalerie.com

​

from November 11, 2017 to January 7, 2018, the Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi - Piacenza will dedicate a personal exhibition (including 25 recent works) to Vasco Bendini, titled "A World at the Limit" curated by Archivio Vasco Bendini  and Ivo Iori

​

​

La  Galleria SIX è lieta di presentare la  mostra “Segni del quotidiano” di Vasco Bendini in collaborazione con RCM Galerie di Parigi e con L' Archivio Vasco Bendini.

​

Le opere in mostra sono state selezionate con l'intento di mettere in evidenza un aspetto del linguaggio di Bendini legato all'arte segnica, ad una ricerca vicina all'estetica della grafia, della scrittura, ritmica e mai tonale, fatta di segni incisivi e inquieti, dissonanti e spiazzanti, che delineano un innovativo pensiero acuto e consapevole. I primi lavori con queste caratteristiche sono realizzati già nel 1950, a china e a volte a grafite; diversi altri, di più grandi dimensioni, a tempera su carta. Opere che Vasco Bendini chiamava “Segni Segreti”.

Allievo di Giorgio Morandi e Virgilio Guidi, Bendini ben presto si ritrova e si riconosce nella dimensione umana ed intellettuale del proprio tempo. Una dimensione culturale lontana dalla bieca diatriba italiana di allora tra “astrazione o figurazione”, lontana anche dalla linea astratta proposta da Lionello Venturi alla Biennale Veneziana del 1952, con il Gruppo degli Otto Pittori Italiani, dove le opere esposte risentivano ancora del condizionamento delle  avanguardie storiche del primo Novecento (Cubismo e Raggismo in particolar modo).

Bendini già dal 1950 si esprime con segni, macchie e scarni gesti di colore o non colore, nel rigore di un proprio pensiero portatore e testimone di un cambiamento di tendenza più ampio ed universale, vicino e coevo a quanto stava già accadendo altrove.

Vasco Bendini, per tutta la sua lunga vita, ha vissuto e operato dedicandosi quotidianamente ad una pratica intensa e feroce, lasciandosi sempre sorprendere dal proprio fare.

​

 Lui stesso asseriva:

 “L'arte è un felice accidente che mi conduce a un'insperata destinazione”

​

Nato nel 1922 a Bologna, si spegne a Roma il 31 gennaio del 2015

​

Per l'occasione verrà pubblicato, nel mese di novembre, un catalogo da Galleria SIX e RCM Galerie, con una testimonianza di Marcella Valentini Bendini e un saggio di Terry Atkinson

​

Tra le prime mostre personali si ricordano;

​

'53  Galleria La Torre di Firenze a cura di Francesco Arcangeli

'56  Galleria La Loggia di Bologna a cura di Franco Russoli

'58  Galleria del Milione di Milano a cura di Francesco Arcangeli

'58  '59 , '61 e ' 63 le mostre personali  alla Galleria L'Attico di Roma

'61  Galleria Apollinaire di Milano a cura di Oreste Ferrari

'63  McRoberts and Tunnard Gallery di  Londra a cura di Francesco Arcangeli

'64  Biennale di Venezia con sala personale presentato da Maurizio Calvesi, sempre nel '64 alla Galleria

 L' Attico di Roma a cura di Carlo Argan

’67  studio Bentivoglio di Bologna a cura  di Francesco Arcangeli

'72  Biennale di Venezia con sala personale

’73  e '74 con doppia sala personale alla Decima Quadriennale di Roma, Palazzo delle Esposizioni invitato da Filiberto Menna e da Maurizio Calvesi,

'76  Museo di Arte Moderna di Saarbruecken a cura di Maurizio Calvesi

’77  Museo di Arte Moderna Saarlouis, Germania

'78  Galleria d'arte Moderna, Bologna a cura di Renato Barilli e Sandro Sproccati

​

Tra i molti premi, quelli alla carriera nel 2002 al Museo di Lissone con mostra antologica curata da Flaminio Gualdoni e nel 2010 al MAR di  Ravenna insieme a Georges Mathieu e Arnulf Rainer,  a cura di Claudio Spadoni

​

Tra le recenti mostre personali si  ricordano;

2013 Museo d'Arte Contemporanea MACRO, Roma, a cura di Gabriele Simongini

2016 Accademia Nazionale di San Luca, Roma, a cura di Fabrizio D'Amico

​

2017 Galleria SIX Milano dal 21 ottobre al 14 dicembre, opening 6:30 pm, www.galleriasix.it

​

RCM Galerie Paris dal 25 ottobre al 4 dicembre, www.rcmgalerie.com

​

Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza, dal 11 Novembre al 7 Gennaio 2018, dedicherà a Vasco Bendini una mostra  personale con opere recenti, dal titolo  "Un mondo al limite",  a cura dell'Archivio Vasco Bendini e di Ivo Iori

© Galleria SIX - Piazza Piola 5 - 20131 - Milano