John Walker 

 

E' con orgoglio che la Galleria Six annuncia la mostra personale di John Walker.

Artista nato a Birmingham, England, nel 1939, che ha compiuto i primi studi nella città natale e li ha completati a Parigi nella leggendaria Académie de la Grande Chaumière.

Da subito la sua stagione giovanile ha preso le mosse dall’astrazione postpittorica , decisivo  è stato infatti l’incontro con Betty Parsons,  leggendaria gallerista di Pollock e Rothko, che apprezza precocemente il suo lavoro  e che nel 1967  espone  nella sua galleria di New York.

Walker si avvicina così al mondo artistico americano, che da allora non ha più abbandonato

Negli anni Sessanta dipingeva tele sagomate, abitate da pochi segni e forme. Negli anni Settanta ha lavorato invece su grandi superfici luminose, punteggiate e, per così dire, sporcate da impronte e macchie di colore. Negli anni Ottanta si è avvicinato in modo autonomo al neo-espressionismo, rimanendo però fedele al suo linguaggio astratto e mantenendo vivo l’interesse per le strutture geometriche. Negli ultimi anni, infine, il suo linguaggio si è maggiormente disciplinato, incentrandosi sulla declinazione di elementi lineari.

Le 12 tele realizzate appositamente per la Galleria Six , evidenziano  l'ultima ricerca  di John Walker, presentata per la prima volta in Italia ,  nata dall'osservazione di un luogo preciso,  “Pemaquid”   (oggi Bristol nel Maine) e che conduce l'artista ad un nuovo stadio della sua opera pittorica, dove la densità della materia a volte appare come mescolata al fango  e quasi a sopraffare la struttura lineare,  lasciando spazio a  quella dimensione di disordine controllato e di eccedenza che si avverte sempre nel suo lavoro.

John Walker nel 1972 ha rappresentato la Gran Bretagna alla XXXVI Biennale di Venezia e molte delle più importanti istituzioni pubbliche al mondo  hanno organizzato sue mostre personali, tra le quali :  MoMA , Museo d'Arte Moderna di New York;   Phillips Collection , Washington, DC;  Tate Gallery, Londra;  Hayward Gallery di Londra; I l Kunstverein, Hamburg; La Galleria d'arte del New South Wales a Sydney, Australia  

Attualmente è Professor Emeritus of  Art ed ex  responsabile del corso di Laurea in Pittura alla  Boston University School of Visual Arts .

 

Vive e lavora in Boston, Massachusetts e in  South Bristol, Maine.

 

A documentare la mostra un catalogo curato da Chiara Bertoni  con testi  di Elena Pontiggia e Angelo Sarleti

dal 17 Dicembre 2016 al 30 Marzo 2017

L'artista sarà presente all'opening  del 17 Dicembre  dalle ore 18:30 alle ore 20:00

catalogo in galleria