Galleria SIX è lieta di annunciare la mostra personale dell'artista corso Ange Leccia a cura di Elio Grazioli.

 

 

Negli anni ’80 Leccia è diventato famoso per una delle operazioni artistiche più semplici eppure più fascinose, una sorta di readymade doppio. Infatti prendeva due esemplari di un oggetto, di varie dimensioni, anche molto grande, come le ruspe a Skulptur Projekte di Münster (1987) o due aerei o due petroliere (di cui è presente la versione fotografica in mostra), disposti uno di fronte o accanto all’altro. Era un’operazione radicale e significativa quant’altre mai, se si pensa che il raddoppiamento è la base di una certa idea di postmodernismo. Una delle mostre più importanti dell’arte americana del periodo si intitolò proprio Art and his double (1986). La versione di Leccia era più limpida di quelle americane e al tempo stesso inequivocabilmente poetica, sospesa e non dimostrativa com’era. Due oggetti identici, molto semplicemente, accostati, “arrangiati” dicono i francesi (ed era il titolo delle opere: Arrangement), come fossero uno il riflesso dell’altro, o come se si baciassero, come un incontro, ma anche come un fronteggiarsi, un affrontarsi. Perché il rapporto tra due è il più semplice ma anche il più paradigmatico: cosa accade tra i due? cosa li unisce e/o li separa? come stanno insieme? Ma il fatto che siano identici colora le domande di enigmaticità, come nel caso di due gemelli: qualcosa scorre tra i due, l’unità è l’insieme, non più il singolo, o altro ancora.

 

Negli anni ’90 Leccia passa a realizzare sempre più spesso video – ne aveva già girati prima, ma non ancora mostrati, e tornano montati ora. A volte ha accostato due proiezioni dello stesso video una accanto all’altra, ma via via Leccia passa dall’identico ad altre forme di rapporto e il video ora può anche essere da solo oppure vari in videoinstallazioni complesse. È come se invece di guardare ai due oggetti ora Leccia guardasse piuttosto allo spazio tra loro, quello in cui si toccano, pur rimanendo separati: lì accade qualcosa, qualcosa di speciale. È che il video è un medium particolare: la ripresa prima, con il suo faccia a faccia con il soggetto che si riprende, e la proiezione poi, con quel peculiare dispositivo che è lo schermo, sembrano contenere in partenza il due, il raddoppio e il rapporto. Ma Leccia va anche a caccia di soggetti che rendano più evidente questo nuovo e diverso raddoppiamento: l’esplosione, la scia della nave, il bagnasciuga, il lampo, la luce intermittente. Lì, in spazi-soglia, avvengono ogni sorta di mescolamento o di tensione, di turbolenze o di contatti, fucine di forme visive sempre cangianti.

 

(Elio Grazioli)

 

Ange Leccia è stato recentemente insignito "Chevalier de la Legion d' Honneur" dal ministro della cultura francese, Francoise Nyssen.

Il suo lavoro è stato esposto in importanti istituzioni  pubbliche con mostre personali e collettive  tra le quali

 

National Gallery of Iceland, Iceland,

Musée Bourdelle, Paris, France,

Museum of Fine Arts, Ho Chi Minh City, Vietnam,

Musée National Picasso La Guerre et la Paix, Vallauris, France,

Villa Médicis, Rome, Italy,

Contemporary Art Museum, Houston, TX, USA,

Museum Am Ostwall, Dortmund, Germany,

Musée de Grenoble, Grenoble, France

Tate Modern, London, U.K.,

Hiroshima City Museum of contemporary art, Hiroshima, Japan,

Biennale di Venezia, Venice, Italy,

Centre Georges Pompidou, Paris, France

‘Documenta 8’, Kassel, Germany ‘Skulptur Projecte’, Kunstverein Munster, Germany

Guggenheim museum, New York, NY, U.S.A.

 

Il suo lavoro si trova esposto in molte pubbliche collezioni tra le quali:

L'amour Louvre, Louvre Lens, France,

Fond National d’Art Contemporain, Paris, France,

Centre Georges Pompidou, Paris, France,

Le Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, Paris, France,

Fondation Cartier, Paris, France,

Guggenheim New York, NY, U.S.A.,

Seibu Museum Tokyo, Japan,

KIASMA, Musée d’Art Contemporain Helshinki, Finland,

MUKA Anvers, Belgium,

Musée de  Nuremberg, Germany,  The Progressive Collection, Cleveland, OH, U.S.A.

 

Galleria Six  Piazzale Piola 5 Milano - 20 Ottobre 2018,  26 Gennaio 2019 - inaugurazione  20 Ottobre 2018  ore 18:30